Come si serve la birra artigianale? Conservazione

Partiamo da un assunto di base, anche la birra artigianale si evolve nel tempo.

Tale evoluzione ha impatti differenti a seconda della tipologia di birra, le birre a bassa fermentazione così come quelle più leggere in generale vanno servite più giovani per evitare che il luppolo invecchiando si affievolisca in misura eccessiva. Per le birre ad alta fermentazione e quelle più alcoliche il discorso è diverso, in questi casi il passare del tempo smorza il luppolo, alleggerisce il corpo e fa si che gli aromi speziati virino verso note più caramellate e maltate.

Quando si conserva una birra dobbiamo tenere conto del suo principale nemico, il calore.

La birra artigianale deve essere conservata a temperatura bassa e costante, l’ideale sarebbe una cantina fresca, asciutta e buia, cercando di mantenere una temperatura costante che non superi i 15°-18°. Per i motivi indicati sopra, le birre artigianali possono anche essere invecchiate, si vai dai 2 anni delle Dubbel, ai 2-10 anni delle Belgian Strong Ale fino ai 20 anni per Barley Wine e Imperial Stout.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...